La tromba ottavino: ottima per le note alte

Il nome è all’altezza della promessa: l’ottavino è la più piccola delle trombe. Viene utilizzato principalmente per le altezze più elevate, poiché la sua gamma parte da d’ ed è aperta verso l’alto in base alle capacità dell’esecutore. A causa delle sue dimensioni, l’ottavino ha un suono più appuntito e sottile rispetto alla tromba in Sib. Ciò lo rende piuttosto inadatto alla musica jazz, ma tanto più popolare per le posizioni di segnale nei brani classici.

Cosa contraddistingue la tromba ottavino?

Tromba piccola
L’ottavino è una delle trombe più piccole.

La tromba ottavino si caratterizza soprattutto per la lunghezza ridotta della canna. Tuttavia, non deve essere confusa con una tromba da tasca. È simile a una tromba convenzionale, ma la sua struttura è più compatta grazie ai diversi avvolgimenti e quindi può essere riposta in qualsiasi tasca. La tromba ottavino ha anche una quarta valvola per facilitare l’intonazione e la diteggiatura.

Per chi è adatta la tromba ottavino?

La tromba ottavino non è uno strumento per principianti. Chiunque voglia suonarlo deve avere già una buona embouchure ed essere in grado di suonare acuti stabili. Sebbene le note alte della tromba ottavino siano più facili e precise da raggiungere, la quantità di pratica richiesta per questo strumento è comunque molto elevata.

Che suono ha la tromba ottavino?

In pratica, l’ottavino suona più in alto di una normale tromba in Sib. L’altezza dipende dall’abilità del giocatore. Il suo raggio d’azione inizia a d’. Di solito la tromba ottavino è accordata in Sib/A. In questo caso è dotato di 2 bocchini, uno per ogni accordatura. Tuttavia, la tromba ottavino è disponibile anche nelle accordature G/F, Eb, Eb/D o C alto.

Potete convincervi del suono dell’ottavino in questo video:

Quali sono gli accessori disponibili per la tromba ottavino?

Soprattutto per le trombe ottavino in accordatura Bb/A, sono necessari almeno due bocchini. Ma i prodotti per la cura includono anche alcuni accessori che consentono di godere a lungo della tromba.

Bocchini per tromba ottavino

Quando si suona la tromba, il suono non è prodotto da un’ancia, come nel caso del clarinetto, ad esempio. Invece, le labbra del giocatore diventano il generatore di toni. Essi sono messi in vibrazione e la trasferiscono all’aria, provocando il suono all’interno dello strumento. È quindi ancora più importante trovare un bocchino che si adatti alla fisionomia individuale. I bocchini si differenziano principalmente in 3 punti:

Bocchini per trombe ottavino
I bocchini per la tromba ottavino devono essere adattati all’esecutore.
  • La larghezza del bordo: la larghezza del bordo del bocchino varia da stretta a larga e da piatta a arrotondata. Un cerchio largo è comodo da suonare, ma influisce anche sul modo in cui le labbra vibrano. Questo può rendere più difficile la risposta. Un bordo stretto e appuntito, invece, fornisce un tono veloce e definito con precisione, ma può anche avere un effetto negativo sulla resistenza.
  • Il diametro del bordo: il diametro del bordo del bocchino è compreso tra 14 e 18 millimetri. Determina la quantità di spazio che le labbra hanno nel bocchino per vibrare. Più piccolo è il diametro del cerchio, più facile è l’embouchure. Tuttavia, il tono perde calore e può suonare stridulo. I diametri più ampi dei cerchi, invece, producono toni più caldi, ma sono più faticosi da suonare.
  • La forma della coppa: la coppa si riferisce alla forma interna del bocchino. Può essere bulboso o stretto. Un grande diametro della coppa produce un suono voluminoso, ma costa anche più energia. Una tazza piatta, invece, produce soprattutto molti toni.

Poiché la scelta del bocchino dipende soprattutto dalle proprie caratteristiche anatomiche, ma anche dal suono desiderato, è meglio provare alcuni bocchini e scoprire così quali sono le caratteristiche più importanti per voi.

Sordina per tromba ottavino

Le sordine possono avere diversi scopi: Una è abbastanza chiara – riducono al minimo il volume. Ciò significa che esercitarsi in un appartamento in affitto o riscaldarsi prima di un concerto non è più un problema. Tuttavia, la sordina influisce anche sul suono della tromba. Tuttavia, molte persone ne approfittano e usano i mute deliberatamente per produrre un determinato suono. Esistono diverse sordine che hanno effetti diversi sul suono. Tra questi, ad esempio:

L’ammortizzatore di pratica

L’esclusione pratica è intesa principalmente per ridurre al minimo il volume. La sordina viene inserita nella campana. La campana è completamente sigillata da un anello di gomma. L’aria può quindi fuoriuscire solo attraverso piccoli fori nella sordina.

Il silenziatore del pickup

Il pickup-mute-mute offre la possibilità di esercitarsi in silenzio senza dover rinunciare al suono originale. Anche in questo caso, la sordina è inserita nella campana. Attraverso un microfono, i suoni prodotti vengono trasmessi a un amplificatore e quindi alle cuffie. In questo modo, il giocatore può anche allenare l’udito senza disturbare l’ambiente circostante.

L’ammortizzatore diritto

La sordina dritta è chiamata anche “sordina a punta” per la sua forma appuntita. Chiude la campana quasi completamente. Il suono della sordina varia a seconda del materiale utilizzato. Le sordine in alluminio, ad esempio, hanno un suono brillante e ruvido, mentre quelle in plastica hanno un suono più caldo.

Lo sturalavandini

Lo stantuffo viene tenuto a mano davanti alla campana. Pertanto, non è saldamente inserito nella campana. Aprendolo e chiudendolo, il volume può essere regolato individualmente in base alla riproduzione. L’applicazione è quindi più flessibile rispetto a una sordina inserita nella campana. I pistoni sono in gomma o in metallo. Questa sordina in particolare è molto apprezzata per giocare con il suono.

Pulizia della tromba ottavino

La pulizia regolare della tromba è obbligatoria per garantire una lunga durata. Altrimenti, a lungo andare, non solo il materiale ma anche il suono della tromba ne risentirà.

Pulizia dopo l’allenamento

Gli acidi della saliva che entrano nella tromba attraverso il respiro attaccano il materiale. Pertanto, è necessario aprire lo sportello dell’acqua dopo ogni sessione di gioco e scaricare la condensa. La tromba deve quindi essere lasciata asciugare completamente. Riponetelo in un luogo sicuro prima di rimetterlo nella custodia. Il sudore delle mani reagisce anche con la vernice della tromba. Dopo l’esercizio, è quindi consigliabile pulire la tromba con un panno in microfibra e trattarla con una vernice lucidante. Gli strumenti non laccati possono essere trattati regolarmente con un lucidante per ottone per evitare la corrosione del metallo.

Pulizia intensiva

Ogni tre mesi circa, l’intera tromba dovrebbe essere pulita a fondo. Per farlo, sciacquare prima con acqua tiepida. Premendo più volte tutte le valvole, si può essere certi che tutti gli avvolgimenti dei tubi vengano risciacquati a fondo.

Quindi smontare lo strumento nelle sue singole parti. È possibile mettere le valvole e i treni di valvole in una piccola vasca con acqua tiepida per il risciacquo. Il corpo può anche essere immerso in acqua di risciacquo o spruzzato con acqua di risciacquo e pulito in corrispondenza delle connessioni a spina con un panno e un po’ di detersivo. Le valvole, le boccole e il bocchino vengono puliti con una spugna morbida.

Una volta scomparsi i depositi e i residui di grasso, tutte le parti vengono accuratamente risciacquate con acqua pulita. All’esterno, la tromba viene poi asciugata con un panno in microfibra. All’interno, è necessario astenersi da questa operazione per evitare la formazione di pelucchi nella tromba.

Dopo la pulizia, è necessario ingrassare i collegamenti della spina e le guide di sintonia. Le valvole sono trattate con olio per valvole.

Quali sono i produttori di trombe per ottavino?

Anche le trombe ottavino si distinguono in due tipi di valvole: Il Périnet e la valvola rotante. Le trombe con valvola Périnet sono notevolmente più economiche. Tra i produttori più noti figurano Thomann, Carol Brass e Yamaha. Quest’ultima, proprio come Schagerl, produce anche trombe ad ottavino con valvola rotante.

A buon mercato Tromba Périnet

Questa tromba ad ottavino di Thomann è uno dei modelli più economici. È realizzato in ottone e completamente argentato. Sono inclusi due perni per l’accordatura B/A, un bocchino e una custodia.

Argentato con valvole Périnet

Questa tromba ottavino è anche dotata di valvole Périnet. La campana e il corpo sono in ottone. La tromba è completamente argentata ed è dotata di una chiave ad acqua sulla terza e quarta valvola. Sono inclusi un perno in Sib e uno in La, oltre a un bocchino e a una custodia leggera.

Tromba piccola con valvole rotanti

Questa tromba ottavino di Schagerl è sicuramente uno dei modelli più costosi. Ciò è dovuto non da ultimo alla struttura della valvola rotante. La campana è in ottone dorato, il cannello in alpacca. L’intero strumento è laccato. Il bocchino deve essere acquistato separatamente.

Tromba ottavino di prima classe

Questa tromba ottavino in accordatura Bb/A proviene da Yamaha. Viene fornito con perni in A e Bb, bocchino e custodia. Il corpo è in ottone dorato, lo strumento è completamente argentato.

FAQ: La tromba ottavino

La lunghezza della canna dell’ottavino è circa la metà di quella della tromba in Sib, cioè circa 60-70 centimetri. Tuttavia, gli avvolgimenti della tromba accorciano ulteriormente la lunghezza effettiva.

Le trombe sono disponibili in diversi modelli e accordature. All’inizio c’erano solo trombe naturali, che potevano suonare solo note naturali. In seguito, sono arrivate sul mercato trombe con accordature diverse. Si distinguono due tipi di valvola: la valvola rotante o tromba tedesca e la valvola a pompa o tromba francese o Périnet.

Le note alte, quasi stridenti, dell’ottavino sono particolarmente apprezzate per le posizioni di segnale nei brani classici.