Accessori per sassofono: 7 pezzi che facilitano il suono del sassofono!

Esistono molti tipi di accessori per sassofono
Esistono molti tipi di accessori per sassofono.

Una volta che vi sarete immersi nel mondo del sassofono, vi renderete presto conto che è disponibile un’ampia gamma di accessori per sassofono per facilitare l’apprendimento del sassofono o per regolare, registrare e smorzare il suono dello strumento. Inoltre, ci sono dispositivi pratici che migliorano la maneggevolezza e sono utili come must-have, soprattutto per i principianti. Esaminiamo tutto con voi e vi mostriamo cosa vi serve davvero e perché.

Base assoluta: il bocchino del sassofono

Uno degli accessori per sassofono più importanti per iniziare a suonare lo strumento è il bocchino, perché è quello che si soffia nello strumento. Il bocchino del sassofono ricalca quello del clarinetto, è solitamente in gomma o in un materiale simile ed è aperto sul lato inferiore. Sulla superficie liscia intorno all’apertura c’è spazio per un’ancia, che viene fissata con l’aiuto di una vite per coprire l’apertura.

In questo modo si crea un’apertura della larghezza della fessura, la cui dimensione determina la facilità o la difficoltà di vibrazione dell’ancia. Una piccola apertura è adatta ai principianti, poiché l’ancia è facile da spostare. Un’apertura ampia è più adatta ai giocatori di livello avanzato, che dispongono di maggiore potenza, di un volume polmonare più ampio e di un migliore controllo del respiro. I bocchini sono disponibili in diverse misure per soprano, sassofono contralto e tutti gli altri tipi di sassofono. Ecco una selezione di bocchini per sassofoni contralto di provata efficacia per i principianti:

A seconda del produttore, i bocchini possono spesso essere suddivisi in categorie comprese tra 3 e 7, che si riflettono nella denominazione dei bocchini. Le dimensioni di apertura dei bocchini aumentano in modo analogo. Il 4 è una buona misura per i principianti, ed è per questo che lo Yamaha 4C, ad esempio, è uno dei bocchini più popolari. Molte persone prima di voi hanno imparato a suonare il sassofono con questi bocchini.

Ance per sassofono – prova tu stesso gli accessori per sassofono

Accessori per sassofono: il bocchino e le ance sono le basi
Accessori per sassofono: il bocchino e le ance sono le basi

Non è solo la distanza tra l’ancia e il bocchino a determinare la facilità con cui l’ancia può essere fatta vibrare, ma naturalmente anche la sua composizione. Esistono spessori di ancia da 1 a 5, che indicano la durezza o lo spessore e la flessibilità del legno/ancia. Logicamente, le ance morbide con uno spessore di 1 vibrano molto più facilmente di quelle più dure di 4, motivo per cui è necessaria una forza minore per produrre una prima nota.

La regola generale è che una lama più morbida si gioca con un foro più grande, perché il foro più grande richiede già una maggiore potenza da parte del giocatore. Tuttavia, i principianti cercano di mantenere l’ostacolo il più basso possibile, motivo per cui si consigliano lame morbide nonostante le aperture di corsia molto piccole; le resistenze di 2 o al massimo di 3 sono quindi ideali.

Esistono anche canne di legno o di canna, ma ricoperte da una pellicola di plastica. Questi accessori per sassofono appositamente progettati sono studiati per durare più a lungo, in modo che il legno non si sfilacci così rapidamente. Con una cura adeguata, tuttavia, anche le semplici canne di legno possono durare a lungo.

Tuttavia, le opinioni sul suono di queste canne variano molto. Alcuni la trovano un po’ ronzante e preferiscono quindi affidarsi a canne di legno di più breve durata. Ad altri piace il suono e il fatto di non dover acquistare continuamente canne nuove. Alla fine, si tratta di una questione di gusto personale che può essere chiarita solo con prove ed errori.

Una cinghia per sassofono per una maggiore stabilità

Se si sta iniziando a suonare il sassofono e non si vuole mettere a dura prova la propria coordinazione o mantenere l’equilibrio, un’imbragatura è una buona idea. Il sassofono ha un certo peso a cui bisogna abituarsi. Considerando i prezzi degli strumenti di alta qualità, ha sicuramente senso assicurarsi e fissare il sassofono in modo da evitare che si rompa. Inoltre, consente di suonare in modo più rilassato, dato che lo strumento viene tenuto comodamente all’altezza del suono. Se non volete affaticare troppo il collo, potete scegliere una tracolla. Questo distribuisce il peso in modo più uniforme sulla parte superiore del corpo del giocatore.

Una custodia per il vostro nuovo sassofono

Un ultimo elemento fondamentale che non dovrebbe mai mancare tra gli accessori per sassofono è la custodia o almeno una gig bag flessibile e ben imbottita. Il vostro strumento nuovo di zecca e splendente non deve essere messo da qualche parte indiscriminatamente, perché altrimenti si graffierà o, nel peggiore dei casi, si ammaccherà. Questo non solo ha un aspetto sgradevole, ma è un problema soprattutto se modifica il suono del sassofono. La colonna d’aria all’interno deve circolare nel modo più fluido possibile, ecco perché una superficie intatta è così importante.

Avete bisogno di un supporto per sassofono?

Meno importante per la dotazione di accessori per sassofono del principiante è il supporto per sassofono. È utile, soprattutto durante le prove più lunghe, quando si desidera appoggiare il sassofono solo per un breve periodo. Accanto alla custodia, il cavalletto è il luogo di conservazione per eccellenza del vostro strumento, poiché non si ammacca e i tasti non possono essere premuti o minimamente piegati. Tuttavia, è sufficiente acquistare qualcosa di simile in un secondo momento, non è necessario acquistarlo immediatamente.

Sordina per sassofono: una buona idea negli appartamenti in affitto

Certo, le sordine per sassofono sono piuttosto costose da acquistare. Il budget è di circa 500€*, motivo per cui non è un accessorio per sassofono che consigliamo ai principianti. Tuttavia, è un acquisto sensato per tutti coloro che vivono in un appartamento in affitto e magari hanno tempo di provare solo la sera.

In pratica, si tratta di una scatola insonorizzata in cui si imballa lo strumento e sul cui lato sono presenti dei fori che consentono di raggiungere con le mani i fori dei toni e i tasti. L’ovattamento è davvero eccellente, il che significa che il suono si sente solo a volume ambiente – fortunatamente senza alcuna perdita di qualità sonora, dato che lo strumento può ancora vibrare liberamente.

Microfoni per sassofono: per una performance di successo

Un ultimo popolare accessorio per sassofono che fa esattamente il contrario delle sordine è il microfono. Amplifica il suono ed è particolarmente necessario per le grandi esibizioni sul palcoscenico o per le registrazioni private. A differenza della tromba, ad esempio, il microfono deve essere orientato in modo da coprire l’area intorno alla campana e la parte inferiore della stessa. Da qui si sprigionano anche molte sfumature del suono, che mancherebbero se il microfono fosse diretto solo all’apertura.