Tipi di sassofono: i 7 strumenti più utilizzati

Come per ogni strumento, esiste un’intera famiglia di sassofoni con caratteristiche sonore e di esecuzione diverse. Tuttavia, solo una parte delle dodici altezze possibili viene suonata regolarmente dai musicisti dilettanti. Per i diversi tipi di sassofono vale quanto segue: più grande è lo strumento, più profondo è il suono. Tuttavia, poiché il sassofono è uno strumento traspositore, la nota letta dall’ancia e suonata non corrisponde alla nota sonora che ne esce. Per determinare quali note può suonare lo strumento, è sufficiente osservare la tabella. Oltre al suono, ci sono anche alcune differenze nella maneggevolezza, perché suonare sassofoni molto grandi e pesanti può essere una sfida. Per quanto riguarda i sassofoni più importanti, si veda più avanti.

Una panoramica di tutti i tipi di sassofono

CostruzioneAccordaturac1 suona comeGamma
SoprilloLa#as1 – d4
SopraninoRe#dei1 – as3
SopranoLa#as – es3 (e3)
MezzosopranoFami bemolle – b2
Saxofono contraltoRe#di – as2 (a2)
C-melodyDoB – f2
TenoreLa#A bemolle – Mi bemolle2 (e2)
BaritonoRe#(C) Des – a1
BassoLa#(G1) As1 – e1
ContrabassoRe#(C1) Des1 – a
SottocontrabbassoLa#A bemolle 2 – Mi
Una panoramica di tutti i tipi di sassofono.

Saxofono sopranino

Il sopranino viene prodotto meno spesso di un normale soprano ed è quasi il più piccolo della famiglia dei sassofoni. A differenza dei tipi di sassofono più grandi e dal suono più profondo, non ha un collo aggiuntivo per sassofono, ma è realizzato in un unico pezzo. Il bocchino è collegato direttamente al corpo dritto. Un sopranino è accordato in Mi b. Quando si suona un do, si sente il mi bemolle, che è tre semitoni più alto, per ragioni strutturali. Per ottenere l’intonazione corretta (rispetto a uno strumento non a dispersione come il pianoforte), è necessario aggiungere un’ottava (12 semitoni). Poiché il suono è così alto, il sassofonista deve avere molta esperienza e un’imboccatura pulita per evitare un tono stridulo. Per questo motivo, è più probabile che il sopranino sia un secondo strumento di un ensemble orchestrale.

Nota: in un sopranino, le note che suonano sono una sesta (nove semitoni) più alte delle note annotate (quelle che si premono sullo strumento).

Saxofono soprano

Il sassofono soprano non ha il tipico corpo curvo che hanno tutti gli altri sassofoni.
Il sassofono soprano non ha il tipico corpo curvo che hanno tutti gli altri tipi di sassofono.

Il soprano classico è già un po’ più grande del sopranino, ma non ha ancora un collo da sassofono e solo molto raramente ha un’architrave curva. Se si esegue un Do, un Si bemolle suona due semitoni più in alto: è quindi accordato in Si bemolle. Tuttavia, bisogna tenere presente che l’altezza del sassofono è generalmente spostata di un’ottava verso l’alto.

Nota: in un sassofono soprano, le note che suonano sono un secondo (due semitoni) più alte delle note annotate (quelle che si premono sullo strumento).

Saxofono contralto

I sassofoni contralti sono gli strumenti più comuni per i principianti, in quanto sono maneggevoli e relativamente facili da suonare, anche per i bambini, in termini di volume polmonare e di embouchure. Hanno le dimensioni medie di circa 60-70 centimetri comunemente associate al sassofono e un suono ben bilanciato. Con loro si trovano sia il caratteristico arco a S che un’architrave classica, poiché il loro corpo deve essere complessivamente più grande per produrre i registri più bassi. Come il sopranino, questi rappresentanti sono accordati in Mi bemolle, quindi quando si diteggia un Do, un Mi bemolle suona in realtà un’ottava più alta.

Nota: in un sassofono contralto, le note che suonano sono una sesta (nove semitoni) più alte delle note annotate (quelle che si premono sullo strumento).

Saxofono in do-melodia

In termini di dimensioni, il sassofono C-melody si colloca tra il sassofono contralto e il sassofono tenore. È l’unico sassofono della famiglia che non traspone, ma suona esattamente le note che vengono suonate, come il pianoforte. Questo lo rende un’ottima introduzione al mondo del sassofono, ad esempio per i conoscitori di flauti non traspositori.

Nota: nella melodia di Do, la nota corrisponde esattamente a ciò che viene suonato.

Saxofono tenore

I sassofoni tenore corrispondono ai soprani e sono anch’essi accordati in Sib. Quando si suona il Do, si sente un Si bemolle due semitoni sopra, ma sono notevolmente più grandi dei sassofoni contralto e hanno un suono più profondo e pieno. A causa delle loro dimensioni, sono piuttosto inadatti ai bambini, ma per gli adulti possono essere considerati uno strumento per principianti se il suono è gradevole. Nel video si possono ascoltare le differenze tra i tipi di sassofono contralto e tenore.

Nota: in un tenore, le note suonate sono più alte di una nona (14 semitoni) rispetto alle note annotate (quelle che si premono sullo strumento).

Saxofono baritono

L'arco a S del sassofono baritono è avvolto più volte
L’arco a S del sassofono baritono viene avvolto più volte.

Il baritono entusiasma con il suo suono incredibilmente profondo, ma a differenza di altri tipi di sassofono, non è consigliato ai principianti. È semplicemente troppo grande e ingombrante. I bambini non possono assolutamente tenerlo in mano, perché lo strumento è grande quasi quanto loro. Accordato come il sopranino in Mi bemolle, il suono si sposta verso l’alto di nove semitoni. Tuttavia, ha bisogno di un volume polmonare straordinario e di un buon supporto per poter suonare in modo persistente i passaggi più lunghi. È quindi più adatto agli adulti o ai musicisti esperti. Caratteristica del baritono, così come del sassofono basso, è l’arco a S sinuoso.

Nota: in un baritono, le note che suonano sono una sesta (nove semitoni) più alte delle note annotate (quelle che si premono sullo strumento).

Saxofono basso

Esistono anche tipi di sassofono inferiori al sassofono basso, ovvero il contra e il subcontra basso. In un ensemble, tuttavia, tutti e tre non hanno quasi nessun passaggio melodico indipendente; sono piuttosto utilizzati per sostenere e approfondire il pezzo. Sono quindi indispensabili per le orchestre, ma di solito non sono adatti all’uso privato – a meno che non siate grandi amanti del jazz e vi piaccia suonare la musica come nel video.

Esistono anche tipi di sassofono inferiori al sassofono basso, ovvero il contra e il subcontra basso. In un ensemble, tuttavia, tutti e tre non hanno quasi nessun passaggio melodico indipendente; sono piuttosto utilizzati per sostenere e approfondire il pezzo. Sono quindi indispensabili per le orchestre, ma di solito non sono adatti all’uso privato – a meno che non siate grandi amanti del jazz e vi piaccia suonare la musica come nel video.

Il basso suona al Do diteggiato in Si bemolle e produce un tono basso davvero rimbombante. Ricordate: in un basso, le note che suonano sono una nona (14 semitoni) più alte delle note annotate (quelle che si premono sullo strumento).