Il clarinetto in Sib – Perfetto per i principianti

Il clarinetto in Sib è il classico modello per principianti. Grazie alla sua intonazione equilibrata e all’ampia gamma, è particolarmente popolare nelle orchestre sinfoniche e di fiati, ma anche il jazz e la musica pop amano utilizzare il clarinetto in Sib. Come strumento di trasposizione, il clarinetto in Sib suona più basso di quanto scritto. Un Do diteggiato suona quindi come un Si bemolle. 

Cosa contraddistingue il clarinetto in Sib?

Il clarinetto in Sib è il modello ideale per i principianti. Grazie alle sue dimensioni, è molto facile da maneggiare per i principianti e i bambini: È lungo tra i 60 e i 70 centimetri e pesa circa 700 grammi. In termini di suono, il clarinetto in Sib ha la gamma più ampia di tutti i clarinetti con 4 ottave ed è quindi spesso utilizzato nelle orchestre di fiati o sinfoniche. Come per tutti i clarinetti, il clarinetto in Sib ha una diteggiatura sia tedesca che Boehm. Anche la diteggiatura influisce sul suono del clarinetto. 

Per chi è adatto il clarinetto in Sib?

Il clarinetto in Sib è un modello popolare per i principianti perché è relativamente facile da maneggiare. Ma è anche una buona scelta per i giocatori esperti e i professionisti. Poiché ha una gamma molto ampia di 4 ottave, può essere utilizzato in modo molto flessibile e può sottolineare qualsiasi situazione con il suo suono. 

Che suono ha un clarinetto in Sib?

Il clarinetto è uno strumento traspositore, il che significa che la nota annotata o suonata non corrisponde alla nota suonata. Come suggerisce il nome, il clarinetto in Sib è accordato in Sib. Un do suonato viene quindi suonato come un si bemolle. Questo fa sì che il clarinetto in Sib suoni complessivamente piuttosto basso. Il suo suono è descritto come pieno e caldo. Se preferite un suono ancora più profondo, potete trovare maggiori informazioni sul clarinetto basso.

In questo video è possibile avere un’immagine esatta del suono del clarinetto in Sib:

Quali accessori sono disponibili per il clarinetto in Sib?

Se volete prendervi cura del vostro clarinetto e testare i suoi limiti tonali, potete farlo con una serie di accessori. 

Il boccaglio

La scelta del bocchino può fare una grande differenza nel suono del clarinetto. Innanzitutto, il bocchino deve essere adattato al rispettivo tipo di costruzione (tedesco o Boehm). Nel frattempo, però, esistono anche pezzi ibridi che funzionano sia secondo il progetto tedesco che secondo quello di Boehm. 

La lunghezza e l’apertura dello slide hanno un forte effetto sul suono del clarinetto e corrispondono anche in modo diverso a ogni singolo suonatore. Anche il materiale può cambiare il suono: È possibile scegliere tra bocchini in gomma o ebanite, in vetro cristallo o in legno di granadiglia o ebano. Il modo migliore per trovare il bocchino giusto per voi è provarlo e capire quale suono preferite. Molti musicisti hanno diversi bocchini per adattarsi a diversi mondi sonori. 

Inoltre, i bocchini si differenziano per il tipo di attacco dell’ancia. È possibile fissare l’ancia con una vite o con un cavo. La corda di canna è la variante tradizionale, ma richiede un po’ di pratica e di tempo. Se si deve fare in fretta, invece, la vite a lamelle è adatta: basta stringere la lamella. 

La foglia

Anche l’ancia ha una grande influenza sul suono del clarinetto in Sib. Le ance sono in legno – e questo è anche il motivo per cui il clarinetto appartiene ai legni. Le canne si differenziano per lo spessore. Vale quanto segue: più forte è l’ancia, più difficile è l’intonazione, più morbida è l’ancia, più facile è l’embouchure. In termini di suono, le ance leggere sono particolarmente adatte a note morbide e soavi. Le ance più robuste sono particolarmente adatte a note forti ed espressive. Anche le ance devono essere adattate al bocchino. Regola generale: Più grande è l’apertura, più morbida dovrebbe essere l’ancia. 

Il barilotto

Anche il barilotto, cioè il pezzo di collegamento tra il bocchino e il corpo, può influenzare il suono. Anche in questo caso, la prima cosa che conta è la compatibilità con la costruzione tedesca o di Boehm. Inoltre, lunghezza, alesaggio, forma e materiale influiscono sulle caratteristiche tonali. Anche in questo caso, l’unico modo per trovare la pera ideale per il proprio stile è provarla.

Struttura del clarinetto in Sib
Il bulbo si trova tra il bocchino e il pezzo superiore del clarinetto in Sib.

Tuttavia, a seconda del tipo di pera, esistono anche problemi diversi. Ad esempio, le pere realizzate con specie legnose miste sono belle da vedere, ma presentano un rischio maggiore di fessurazione a causa dei diversi tassi di espansione delle specie legnose. Pertanto, prima di procedere all’acquisto, è necessario chiedere consiglio anche su questo aspetto. 

La pulizia

Per godere a lungo del proprio clarinetto, è necessario pulirlo regolarmente, preferibilmente dopo ogni sessione di gioco. In questo modo si evita che la condensa prodotta dall’aria respirata si raccolga nel clarinetto e provochi danni. È meglio asciugare l’interno del clarinetto dopo ogni sessione di gioco. Le canne devono anche essere asciugate e conservate separatamente per garantire la massima durata possibile. Se necessario, lubrificare il meccanismo con l’olio appropriato. I pioli, cioè i tappi dei pezzi di collegamento, devono essere ingrassati regolarmente per garantire un montaggio e uno smontaggio senza problemi.

Spesso tutte le parti necessarie per la pulizia sono vendute in un set. In esso troverete:

  • un tergicristallo
  • una spazzola per bocchini
  • un panno per lucidare
  • Pulitore per buchi d’argilla
  • Grasso per sughero

Quali sono i produttori di clarinetti in Sib?

Esistono molti produttori di clarinetti in Sib. La maggior parte di esse produce clarinetti con diteggiatura tedesca e clarinetti Boehm. Pertanto, prima di acquistare un clarinetto, è necessario scegliere uno dei due tipi. Se siete solo all’inizio della vostra carriera di clarinettisti e avete scelto il clarinetto in si bemolle come modello per principianti, potete dare un’occhiata a Startone, ad esempio. Si tratta di un marchio privato dell’azienda Thomann. In particolare, producono modelli economici per i principianti. Ma anche la stessa Thomann o produttori noti come Yamaha o Buffet Crampon producono buoni strumenti. Se siete già giocatori esperti e state cercando un modello professionale, potete rivolgervi a Selmer o Oscar Adler, ad esempio.

Modello entry-level perfetto

Questo clarinetto è costruito secondo la diteggiatura internazionale Boehm. Il corpo è in plastica, il meccanismo in alpacca lucidata a specchio. Sono inclusi un bocchino con vite per ancia, un tergicristallo estraibile, grasso e una custodia per riporlo in modo sicuro.

Investimento per studenti avanzati

Il clarinetto in Sib con diteggiatura Boehm è un buon investimento per i suonatori avanzati o per coloro che vogliono diventarlo. L’imbottitura in pelle e il poggiapollice regolabile assicurano un piacevole comfort di gioco. Il bocchino Urban Play facilita l’inizio e garantisce una piacevole sensazione di gioco con buoni risultati.

Per i professionisti

Chi ha già familiarità con i clarinetti e si è innamorato del suono del clarinetto in si bemolle potrebbe scegliere questo clarinetto di Oscar Adler & Co. È realizzato in legno di granata selezionato e meccanismo argentato. Anche in questo caso, il poggiapollice regolabile offre un maggiore comfort.

FAQ: Clarinetto in Sib

Il clarinetto in Sib è molto adatto come modello per principianti. I modelli economici di Startone sono già disponibili a partire da circa 150€*.

Il clarinetto in Sib è uno strumento traspositore, il Do suonato suona quindi come Sib. Il clarinetto in Sib suona quindi un po’ più basso. Nel complesso, il suono può essere descritto come pieno e caldo.

Il numero di tasti dipende dalla diteggiatura. I clarinetti in stile tedesco hanno 18-22 chiavi e 4-6 anelli aggiuntivi. Secondo la costruzione di Boehm, il clarinetto ha 17 chiavi integrate da 6 anelli.