Acquisto di un sassofono – I 5 consigli più utili per l’acquisto del nuovo e dell’usato

Acquisto di un sassofono
Se si desidera acquistare un sassofono, è necessario informarsi a fondo.

L’acquisto di un sassofono a volte può essere un’esperienza travolgente. Ci sono molti aspetti da considerare quando si acquista un sassofono. Strumento nuovo o usato? Quale messa a punto? Quale materiale? Quale bilancio? Tutti questi aspetti devono essere ben ponderati prima dell’acquisto. Dopo tutto, lo strumento dovrebbe portare gioia e successo nell’apprendimento per gli anni a venire. Abbiamo alcuni suggerimenti su cosa cercare al momento dell’acquisto:

Acquisto di un sassofono: Il passo giusto

Esistono in totale 12 tipi di sassofono, tutti diversi per altezza. Tuttavia, non tutti vengono utilizzati con la stessa frequenza. Solo una parte è suonata regolarmente da musicisti amatoriali. Quando si sceglie il sassofono giusto, si deve quindi pensare innanzitutto a quale tonalità si desidera suonare. Più grande è il sassofono, più bassa è l’intonazione. Mentre il sassofono soprano, che suona note piuttosto alte, misura solo 65 cm, il sassofono basso ha una lunghezza del tubo di oltre 2 metri.

La scelta dell’intonazione giusta non è quindi necessariamente solo una questione estetica: soprattutto per i giovani musicisti, non è consigliabile un sassofono particolarmente grande. È difficile da maneggiare e non è adatto ai principianti. La maggior parte dei musicisti inizia con un sassofono contralto. È accordato in Eb e facile da maneggiare anche per le mani dei bambini. È anche un modello adatto ai principianti in termini di volume polmonare e di embouchure.

Trovare il passo giusto non è solo una questione di preferenze personali. Poiché anche i metodi di costruzione sono diversi, è necessario scegliere un modello adatto alle proprie dimensioni e al proprio livello di apprendimento.

Il materiale

Oggi i sassofoni sono generalmente realizzati in ottone. Raramente, il corpo è realizzato in materiali più morbidi, come l’argento massiccio, per produrre un tono più morbido. Per proteggere la superficie, gli strumenti sono spesso laccati. La scelta è ampia: dalla laccatura trasparente a quella dorata, fino alle finiture laccate bicolore, tutto è disponibile. Tuttavia, il trattamento della superficie non influisce sul suono dello strumento. È solo una questione di apparenza. Siete quindi liberi di decidere cosa vi piace di più.

Con poche eccezioni, i sassofoni sono realizzati in ottone. Si differenzia solo per la finitura laccata. Ma poiché non ha alcuna influenza sul suono, la questione del materiale è una questione di preferenze individuali.

Bocchino e collo del Sassofono

Di norma, il sassofono viene acquistato con un bocchino e un collo per sassofono. Tuttavia, possono essere sostituiti anche in un secondo momento e hanno una grande influenza sul suono. Pertanto, prima di procedere all’acquisto, è necessario pensare al tipo di suono che si desidera ottenere e al bocchino/collo del sassofono più adatto. Per scoprirlo, è necessario provare il più possibile. Fatevi consigliare e provate diversi bocchini, colli di sassofono e anche diverse combinazioni. Solo così potrete capire cosa vi piace e cosa vi si addice davvero. Abbiamo alcuni suggerimenti che possono aiutarvi:

Collo del Sassofono

Il collo del sassofono collega il corpo del sassofono al bocchino. Può essere dritto, piegato a 90° o curvo con una riconoscibile curva a S. Gli archi hanno un suono diverso e di solito sono adattati a una costruzione specifica. Quindi non si possono scambiare gli archi indiscriminatamente, ma bisogna assicurarsi che l’arco e il corpo si adattino. A differenza del corpo, i colli dei sassofoni sono realizzati con materiali diversi. Questo influisce anche sul suono.

Quando si testa il collo del sassofono, assicurarsi che tutte le note rispondano in modo pulito e preciso e che abbiano un suono pieno. L’intonazione deve essere stabile lungo tutta la battuta.

Il boccaglio

Il suono di un bocchino cambia con l’esecutore. Ciò è dovuto alle caratteristiche fisionomiche del singolo giocatore. Pertanto, è anche una questione di: Provate! Solo in questo modo potrete scoprire quale bocchino si adatta meglio a voi e al vostro suono unico.

Acquista il bocchino per sassofono e l'arco a S
Il bocchino e l’arco a S hanno una grande influenza sul suono dello strumento.

I vari bocchini si differenziano per l‘apertura del percorso, cioè la distanza tra l’ancia e la punta del bocchino, e per la lunghezza del percorso, cioè l’angolo dell’apertura. Un orifizio piccolo è generalmente più facile da controllare.

Un orifizio grande offre una maggiore variazione: Ad esempio, è possibile estrarre le note o variare più facilmente il volume. La lunghezza della corsia influisce sull’embouchure. Più lunga è la corsia, più corta è l’embouchure. Più la lunghezza è ridotta, più l’embouchure è debole, ma il suono è anche un po’ più sottile. Anche i bocchini sono realizzati in materiali diversi. È possibile scegliere tra legno, gomma, plastica o metallo. Se il materiale del bocchino abbia un effetto sul suono è tuttavia controverso.

Il bocchino è completo solo dell’ancia. In questo caso la forza è particolarmente importante: un’ancia forte è più difficile da suonare, un’ancia più morbida facilita l’esecuzione. I principianti dovrebbero iniziare con un’ancia morbida e avventurarsi in ance più robuste man mano che le loro abilità crescono.

La lunghezza e l’apertura del bocchino sono fattori importanti per il suono. Anche la scelta dell’ancia giusta va di pari passo con questo aspetto. Provate diverse combinazioni e vedete quale vi si addice di più!

Il bilancio

Sicuramente uno degli argomenti meno belli, ma ancora più importanti quando si vuole acquistare un sassofono è il budget: soprattutto se si è principianti, l’inibizione a investire in un buon strumento può essere grande. Molti pensano che per investire in un buon strumento si possa aspettare di fare progressi nell’apprendimento e di essere sicuri di voler continuare l’hobby. Sebbene sia comprensibile, purtroppo si tratta comunque di un errore. Perché se si impara su un cattivo strumento, si può prendere l’abitudine di commettere errori difficili o impossibili da correggere in seguito. Soprattutto l’orecchio deve essere allenato all’inizio per acquisire una sensazione di gioco. Questo può essere molto difficile con uno strumento non bilanciato.

Vale quindi la pena di acquistare uno strumento di alta qualità fin dall’inizio per imparare a suonare correttamente. Tuttavia, questo non significa necessariamente che il successo dell’apprendimento dipenda da un investimento elevato. È disponibile un’ampia scelta di sassofoni. Startone, in particolare, offre una selezione di modelli economici, ma comunque di alta qualità, specialmente per i principianti. Qui potete trovare un buon modello per principianti a partire da 250€*. I modelli più costosi costano fino a 2.000€. Se non siete ancora sicuri che il sassofono sia davvero lo strumento giusto per voi, potete anche optare per un acquisto a noleggio.

Soprattutto all’inizio è importante avere uno strumento di alta qualità per sviluppare la giusta tecnica di esecuzione e di ascolto. Tenetene conto nel vostro budget.

Acquisto, noleggio o usato

Una volta accertati i requisiti che il sassofono deve soddisfare, è il momento di entrare nel vivo della scelta. Ora bisogna pensare a dove e come acquistare il sassofono. Ci sono tre possibilità:

  • Acquisto: se si decide di fare un acquisto normale, è meglio recarsi in un negozio di musica dove si può ricevere una consulenza personale. Qui è spesso possibile testare diversi strumenti. Si paga sul posto e si possiede il primo sassofono.
  • Acquisto a rate: l’opzione di acquisto a rate è molto diffusa. Inizialmente si noleggia lo strumento dal rivenditore di musica o dalla scuola di musica. Se decidete di tenere lo strumento, l’affitto pagato finora è considerato un anticipo sul prezzo di acquisto e dovrete pagare solo l’importo rimanente. Questa scelta è perfetta se non siete sicuri del modello che avete scelto o se in generale non siete sicuri di voler continuare a suonare il sassofono. Inoltre, vi evita di dover versare un acconto elevato, in modo da poter iniziare a lavorare senza un budget elevato.
  • Di seconda mano: infine, esiste la possibilità di acquistare un sassofono di seconda mano. In questo modo potrete mantenere bassi i costi di investimento senza dover stipulare un contratto di locazione. Inoltre, il mercato dell’usato offre anche modelli che non vengono più prodotti. Tenete presente, tuttavia, che gli strumenti usati devono essere controllati con attenzione. Altrimenti si rischia di fare un affare, ma di dover spendere di più per costose riparazioni. Per questo motivo, è meglio portare con sé un esperto quando si acquista uno strumento di seconda mano, ad esempio il proprio insegnante di sassofono.

Il noleggio è una buona opzione per chi non è ancora sicuro del proprio hobby o dello strumento scelto e vuole prima testarlo. Anche il mercato dell’usato offre una buona selezione, ma lo strumento deve essere controllato attentamente prima dell’acquisto.

Cosa devo considerare quando acquisto un sassofono usato?

I prezzi dei nuovi sassofoni bassi, ad esempio, salgono rapidamente a cinque cifre. Una buona alternativa è quindi quella di acquistare un prodotto di seconda mano. Qui è possibile ottenere un buon strumento a una frazione del prezzo di uno nuovo. Spesso vale la pena di dare un’occhiata a un sassofono contralto per vedere se è possibile trovare un buon strumento per pochi soldi. Tuttavia, se avete poca esperienza con i sassofoni, potete chiedere al vostro insegnante se è disposto ad accompagnarvi e a consigliarvi sull’acquisto. Tuttavia, ci sono alcune cose da tenere a mente:

FAQ: Acquista il sassofono

Il prezzo di un sassofono dipende fortemente dal materiale e dalla lavorazione. Il marchio Startone offre sassofoni contralto solidi a partire da circa 250 euro*. Marche come Yamaha o Jupiter partono da circa 1.000€*.

Non è possibile definire una marca di sassofono “migliore”, poiché tutti i sassofoni rispondono a esigenze diverse. Tuttavia, i marchi più popolari sono, ad esempio, Startone nel settore a basso prezzo, Yamaha, Buffet Crampon e Thomann.

Il sassofono contralto è più adatto ai principianti. È facile da maneggiare e offre anche una buona introduzione tecnica all’apprendimento del sassofono.